Sei in > Ponte > Ospitalità > Prodotti tipici    


 

  Home

Ponte

Il Sannio

Itinerari

Galleria Foto

Gruppo Ad Pontem

News

Contatti

 
 

 Ponte

 • Storia

 • Arte

Cultura e Tradizioni

Ospitalità

  Come arrivare

  Indirizzi utili

  Dove mangiare

Prodotti Tipici

  Meteo

 • News

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il PANESILLO  è un dolce di  origine antiche.

    Stando alle notizie attinte dai manoscritti,  conservati nella Chiesa di Sant' Anastasia, dall' Arciprete di Ponte (BN). Don Vittorio Morone  deceduto nel 1996, la preparazione di questo dolce risale all'arrivo dei Longobardi nel Sannio (VI sec.).

   Panesillo  da "Panis ille" 
quel pane dall'impasto particolarmente soffice ed appena guarnito era riservato solitamente alle occasioni speciali.

    Oggi si può gustare il Panesillo grazie all'opera dei maestri della Pasticceria Millevoglie, che lo preparano seguendo fedelmente la ricetta originale.

Dalla scoperta di un'antica ricetta, dalla scelta di materie prime accuratamente selezionate, nonché dalla passione di offrire un prodotto di alta qualità, nasce questo buon dolce artigianale dai quattro gusti:

  Arancio, Limoncello, Strega, Gran Marnier


Ammugliatielli


Pur essendo un piatto impropriamente detto "povero", le interiora di agnello costituiscono un prodotto tipico che compare nell'elenco stilato dall'Università "Federico II" ed un componente-base di numerosi piatti dell'enogastronomia del Sannio.
 

E’ questa una delle più tipiche ed antiche ricette del Sannio.

Ingredienti

Peperoncino, prezzemolo, sale, aglio, interiora di agnello.

 

Come si preparano

Si tagliano le interiora di agnello a piccole fettine, su un tavolo si saranno disposte delle reticole (diaframma) sulle quali si sistemeranno le fettine di interiora già preparate, si aggiunge del peperoncino forte e prezzemolo, un pizzico di sale, si avvolgono come braciolette e si completano con le budella (sempre di agnello) ben pulite e preferibilmente non tagliate per metà.

Gli ammugliatielli così preparati si faranno cuocere alla brace.

 

Potrete gustare l'autentico ammugliatiello pontese da:

 

BAR ZOTTI via Ripagallo tel. 0824 874084


VINI DOC DEL SANNIO:
Aglianico del Taburno
Falanghina del Taburno
Sannio

Ocone produce i vini del Sannio dal 1910. La superficie coltivata a vigneto è di 35 ettari a coltura biologica e contemporaneamente l'azienda sta portando avanti la realizzazione di uno stabilimento enologico sempre più moderno e attrezzato. L'Aglianico del Taburno DOC è prodotto da uve aglianico 100% e, nonostante sia il rosso base dell'azienda, già denota una discreta struttura. Sempre da uve aglianico 100% sono prodotti sia il cru Vigna di Pezza La Corte che l'Aglianico del Taburno Diomede, che mostrano una maggiore austerità il primo ed una interessante complessità il secondo, senza però mai perdere di vista la piacevolezza della beva. La famiglia Ocone produce anche un Piedirosso del Taburno DOC da vendemmia piuttosto tardiva: caldo, morbido ed avvolgente. I bianchi sono ottenuti selezionando le qualità di vitigni autoctoni sempre sotto la DOC Taburno. Greco,coda di volpe e falanghina, tutti vinificati in purezza, si lasciano apprezzare esaltando le caratteristiche e la tipicità dei vitigni. Il cru Vigna Del Monaco, ottenuto da uve falanghina 100%, appartiene al novero dei migliori bianchi prodotti non solo nella zona ma nell'intera regione. Da segnalare infine anche la produzione di un vino spumante prodotto con metodo tradizionale da un originalissimo uvaggio di uve Aglianico, Falanghina, Coda di Volpe. Questo spumante, dal colore giallo paglierino piuttosto carico, è caratterizzato da un profumo intenso che evidenzia la lunga permanenza sulle fecce. E' in corso anche il recupero di alcuni vitigni antichi ritenuti pressochè scomparsi.

 

La famiglia Nifo Sarrapochiello, i cui 12 ettari di terreno sono situati nel cuore del comprensorio viticolo di rilievo del Sannio, da tre generazioni coltiva vitigni tradizionali quali: Aglianico, Piedirosso, Olivella, Falanghina, Coda di Volpe e Greco. Dal 1998 le uve sono coltivate con il metodo dell'agricoltura biologica che, abbinata alle moderne tecniche colturali e ad una produzione contenuta, costituiscono gli ingredienti per ottenere vini di qualità. L'azienda Nifo Sarrapochiello è passata all'imbottigliamento dal 2000.                                            

 


L'olio del Sannio Beneventano

L’olio extravergine di oliva "COLLINE BENEVENTANE" DOP deve essere ottenuto esclusivamente dalle seguenti varietà di olivo presenti nelle aziende ricadenti nei territori della relativa zona di produzione, iscritte nell’elenco degli oliveti e tenuto dall’organismo di controllo designato: ORTICE, per non meno del 60%; FRANTOIO, LECCINO, MORAIOLO, ORTOLANA e RACIOPPELLA da sole o congiuntamente, per non più del 30%. Negli oliveti di cui sopra è ammessa la presenza di altre varietà nella misura massima del 10%. In ogni caso le percentuali devono garantire che le caratteristiche chimiche ed organolettiche dell'olio extravergine di oliva "COLLINE BENEVENTANE" DOP risultino omogenee.

 


Miele del Beneventano

Il miele del Sannio Beneventano è un prodotto particolarmente apprezzato e ricercato per la bontà gli aromi legati alla flora (sia spontanea e sia delle coltivazioni) del territorio. E' un alimento sano, genuino e squisito per una prima e igienica colazione, ma anche un essenziale componente nella preparazione di numerosi dolciumi e, in particolare, del torrone, golosa raffinatezza per i buongustai. Le caratteristiche del territorio del Sannio Beneventano ne assicurano una diffusa produzione, che può essere acquistata anche nelle aziende agrituristiche.

 

copyright - 2007- © Ad Pontem - Tutti i diritti riservati