Sei in > Ponte > Storia ed Arte > Documenti > Diploma Pandolfo I Capodiferro    


 

  Home

Ponte

Il Sannio

Itinerari

Galleria Foto

Gruppo Ad Pontem

News

Contatti

 
 

 Ponte

 

Storia

 Storia

 Documenti

   Richiesta Autonomia

  Diploma Pandolfo

   Assedio Castello anno 1134

 

 

 DIPLOMA DI PANDOLFO I CAPODIFERRO PRINCIPE LONGOBARDO dal 961 al 981

 

… Concedimus in eodem revendissirno loco, ut rectores ejusedem Monasrerii potestatem habeant in rebus praefati Monasterii de iam dicto loco ponte S. Anastasiae, ad……proprietatem, et Castellum secure habt ipsi homines, qui in rebus ipsi de eodern loco habere, et habitare in eodem Castello, vel ……ad abitandum, et semper sub potestate Abbatis ipsius Monasterii permaneat, ut servitia quibus ad partem reipublice facere et persolvere debebunt ipsi homines liberi, qui ibidern habitaverunt, et ad partem nominati Monasterii persolven: eam faciendam. Pariterque concedimus in eodem venerabili Monasterio, ut ubicumque in rebus ejusdem Monasterii rectores ejus firmitates aut Castella facere ……ut potestatem ipsa facere, et homines extraneos ibidem mittere atque conducere ad habitandum, et sub dominatione Abbatis ipsius Monasterii permanere qualiter superius diximus …

Concediamo nel medesimo reverendissimo luogo che i reggenti dello stesso monastero abbiano potere sulle sostanze del predetto monastero del già menzionato luogo ponte di S. Anastasia, alla …. proprietà e posseggano sicuramente il castello gli stessi uomini i quali (hanno) dello stesso luogo delle proprietà ed abitano nel medesimo castello o (vadano) ad abitarvi e sempre rimanga sotto la giurisdizione dell'abate dello stesso monastero in modo che gli stessi uomini liberi, che hanno abitato lì dovranno fare e adempiere ai servizi di cui alla parte pubblica e alla parte del nominato monastero: si impegnino a farlo. Egualmente concediamo nel medesimo venerabile monastero che dovunque nelle proprietà del medesimo monastero i reggenti facciano fortificazioni o castelli… e di dare la possibilità di farli e di inviare là monaci estranei e condurli ad abitarvi e a rimanere sotto il dominio dell'abate nel medesimo monastero come abbiano dello più sopra.


 

copyright - 2007- © Ad Pontem - Tutti i diritti riservati